mercoledì 24 agosto 2016



“Molte le cose sconcertanti al mondo, ma più sconcertante di ogni altro essere che si apra faticosamente il cammino sulla superficie della terra è l’uomo”
(Sofocle)