giovedì 2 maggio 2013



libero è solo chi ascolta
l’ampia occasione dell’animo
risolta in grazia
inconsueto miracolo d’una più nuova vaghezza
intimamente fiorita e custodita all’ombra malinconica dell’io
prodigio spiritualizzato nell'avvilita divisione tra l’uomo e l’esistenza

Etichette:

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page