mercoledì 30 novembre 2011

Novembre





















In ossequio ai colori del tempo
ingialliscono le foglie
cadono
in dispersione circolare
avvertita dal volo di stormi irrequieti
dolenti richiami di cornacchie assetate
danze ignorate
roteanti sotto un cielo sconsacrato
intriso di una difforme opacità
oppressive velature
immuni al soffio dei venti
contrarie ai colori del tempo
così galleggia il Sole
dentro una luce avvilente
presentimento d'impura oscurità
e pur sono rimaste intatte
semmai quietate
le qualità che alimentano le belle passioni
sete d’infinito dell’animo mio
che ricerca la fonte dei venti
poi vinto da atroci disincanti
sotto un cielo che non è più cielo


Link a questo post:

Crea un link

<< Home page